recovery italia punti di forza

Recupero dati NAS Buffalo

recupero dati Nas Buffalo

Anche un sistema Nas Buffalo può essere vittima di una perdita dati.
Le cause che portano a perdere tutti i dati contenuti nell’array, situazione devastante per un’azienda, ma anche per lo stesso privato, possono essere molteplici.
Recovery Italia, grazie alla sua decennale esperienza nel campo del recupero dati, ha sviluppato un altissimo Know-how sugli algoritmi utilizzati da questo tipo di sistemi; una diagnosi esatta al momento giusto, può portare ad un recupero dati di successo nel 90% dei casi.
Verifichiamo insieme i nostri casi di laboratorio più frequenti:
Il Nas Buffalo segnala uno o più hard drive in Fault
Durante il normale utilizzo di un sistema Nas Buffalo, ci si può trovare davanti ad uno dei casi più comuni: il sistema di controllo ci avvisa di una unità disco (in alcuni casi anche più unità) non funziona correttamente. Da manuale l’operazione consigliata è la sostituzione del disco in Fault ed il rebuild del sistema. La prudenza vuole che la sostituzione di questo disco venga fatta con un’unità nuova; l’utilizzo di un disco usato, di cui non si sospetterebbe alcun danneggiamento, potrebbe infatti far presentare un problema nel rebuild con conseguente blocco del funzionamento del sistema nas/raid. Questa tipologia di sistemi sopporta senza alcun problema il danneggiamento di un’unità singola, poichè gli altri sopperiscono all’assenza di uno. La sostituzione come consigliato dallo stesso produttore, riporta il sistema in condizioni operative. Nel caso in cui i dischi in Fault siano più di uno, si prospetta una perdita dati dal Nas.
Scomparsa improvvisa di una o più cartelle
All’improvviso notate l’assenza di una o più cartelle all’interno del vostro storage? Non è stata eseguita alcuna cancellazione? Questo potrebbe essere la prima spia del danneggiamento ad una o più unità disco. La mancata fruibilità dell’intero set di dati può essere determinata da problemi di degradazione magnetica, fisioligici negli hard disk che, se trascurati, possono portare all’improvvisa inaccessibilità ai dati. Nei casi più gravi potrebbe essere sintomo di un danneggiamento meccanico di una o più unità disco. Spegnere il Nas, estrarre gli hard disk, portarli in un laboratorio professionale di recupero dati Nas.
Controller Nas malfunzionante
Un malfunzionamento nel controller del Nas può essere sintomo di errori occorsi durante la configurazione o il rebuild del sistema. Anche casi di corruzione del file system o problematiche al sistema operativo possono portare alla perdita dei dati.
Surriscaldamento e/o schock elettrico
Il surriscaldamento del NAS a causa di un malfunzionamento del sistema di areazione o a causa di un’incauta esposizione a fonti di calore, può portare gravi conseguenze nel funzionamento degli hard disk che compongono l’array. Situazioni di shock elettrici dovuti a interruzioni improvvise dell’alimentazione, o scariche elettriche come fulmini, possono bruciare le schede elettroniche e causare gravi danneggiamenti sia al Nas che alle unità disco.
Problemi di alimentazione
I rischi per la salute di un Nas dovuti ad un’errata alimentazione, come un sovravoltaggio o intermittenza nella frubilità della corrente elettrica, possono portare, come nel caso dello shock elettrico, a problematiche fisiche negli hard disk.
Disastri ambientali
Tutti i dispositivi di archiviazione possono essere vittime di disastri ambientali, come incidenti, allagamenti. Acqua e fuoco si sa, sono acerremi nemici dei dispositivi elettronici. Persino l’intervento dei vigili del fuoco, che utilizzano estintori con schiume chimiche, possono avere effetti devastanti sui drive.
Update del firmare e conseguente perdita dei dati
Sono molti i nostri clienti che ci raccontano di aver contattato l’assistenza Buffalo, dopo aver riscontrato delle problematiche di funzionamento sul Nas. Nella maggior parte dei casi Buffalo consiglia l’update del firmware. Nel caso di update non corretto, però, ci si può ritrovare davanti ad una disastrosa perdita dei dati, a causa di una sovrascrittura completa del sistema operativo. La sovrascrittura di un sistema Nas è potenzialmente letale per i nostri dati; si consiglia di effettuare un backup su un dispositivo esterno, prima di fare qualsiasi tentativo di ripristino del sistema Nas.
Errore umano
L’errore umano può essere ricondotto a quanto già elencato nella sezione “update del firmware”.
Anche le mani più esperte possono incorrere in un errore di tipo “umano”. Tra gli errori più comuni possiamo elencare la formattazione e l’installazione del sistema operativo con accidentale sovrascrittura.
Il primo intervento sui sistemi Nas Buffalo è quello che segna il destino dei tuoi dati.
Non fare tentativi inutili: perderai tempo e le chance di recupero si abbasseranno notevolmente. L’esperienza ci insegna che spesso il primo intervento dello stesso sistemista è quello più invasivo, e in molti casi compromette l’esito del recupero dati. Rivolgiti agli specialisti di Recovery Italia: di noi ti puoi fidare!