recovery italia punti di forza

Recupero files danneggiati o illeggibili in Windows

A molti sarà capitato di vedere il messaggio di errore di Windows File danneggiato o illeggibile sul proprio sistema. Oggi vogliamo parlare proprio di questo. Cosa succede quando Windows ci avverte che il file o la directory che stiamo per aprire sono danneggiati o non possono essere letti? Il panico è assicurato perché ciò che vediamo è l’impossibilità di aprire il file su cui dobbiamo lavorare, o che stavamo per copiare, o che dobbiamo spedire. Questo messaggio di errore di Windows è molto comune su dischi rigidi esterni, unità USB come pendrive, e su schede SD. Quando si verifica questo errore non è possibile accedere e visualizzare i file memorizzati nell’unità.

Recupero files danneggiati o illeggibili in Windows

Sintomatologia

Cosa succede quando Windows comunica che il File è danneggiato o illeggibile?

Una situazione come questa è più comune di quanto crediamo. Oltre alla finestra di dialogo di Windows, andando a verificare il filesystem del dispositivo, potremmo riscontrare che questo è diventato un filesystem RAW. Questo tipo di filesystem non è riconosciuto dal sistema Windows, è per questo che tutti i driver disponibili, riconoscendo un filesystem obsoleto, non sono in grado di montarlo. È quello che accade proprio quando vi è un danneggiamento alla partizione o al boot sector. Visto che questa tipologia di filesystem non è riconosciuta da Windows, il dispositivo che abbiamo collegato sarà visto come vuoto e non sarà possibile utilizzarlo.

Le cause

Le cause che possono determinare l’errore di Windows File danneggiato o illeggibile sono spesso riconducibili ad una manutenzione poco responsabile o scorretta dell’hard disk o a quelli che chiamiamo danni accidentali. Vediamone alcune tra le più comuni:

· Infezione da virus o malware Quando la memoria esterna o il nostro computer vengono colpiti da virus o malware questo potrebbe danneggiare il filesystem rendendolo obsoleto, fino a rendere inaccessibile e illeggibile la memoria. I virus possono arrecare danneggiamento ai file nelle maniere più disparate, perché sono molto diversi tra loro. Alcuni rinominano i file, alcuni li criptano, altri ancora li eliminano, ne modificano il contenuto o fanno apparire messaggi che ne impediscono l’accesso.

· Danneggiamento fisico Il danneggiamento fisico dell’unità è spesso legato a colpi, cadute o sbalzi di tensione che causano l’inaccessibilità dei file, posizionati proprio sui settori danneggiati. L’urto e la caduta possono essere davvero compromettenti per la memoria e i dati contenuti al suo interno. Lo shock che subisce un dispositivo magnetico che cade a terra è sempre molto dannoso. Può accadere che un hard disk caduto funzioni regolarmente dopo il colpo, ma, purtroppo, è bene sottolineare che con tutta probabilità smetterà di funzionare in un secondo momento o mostrerà l’errore di inaccessibilità e illeggibilità dei dati all'improvviso. Se il Vostro hard disk è ripartito dopo la caduta, evitate di usarlo regolarmente ma utilizzate quel funzionamento (temporaneo ci teniamo a sottolinearlo), per mettere al sicuro i vostri dati prima che sia troppo tardi. Ad ogni modo si sconsiglia sempre, in ogni caso, di riazionare ripetutamente il drive dopo urti e cadute.

· Mancata rimozione sicura del drive

La mancata rimozione sicura del drive è una delle cause più frequenti a rendere i files illegibili. Quando non si esegue la rimozione sicura (che ha il compito di preparare il drive ad essere rimosso in tutta sicurezza), accade che quest’ultimo subisce uno shock dovuto all’arrestata alimentazione, quindi allo sbalzo di tensione improvviso, mentre sta eseguendo azioni come il trasferimento, la scrittura o il salvataggio dati. Occorre sempre procedere con la rimozione sicura del drive esterno ed attendere la finestra di dialogo di Windows per poter procedere all’espulsione.

Cosa fare quando appare il messaggio File danneggiato o illeggibile?

È difficile stabilire, se non mediante analisi con strumentazione professionale, se la non leggibilità e inaccessibilità dei file sia determinata da un errore del filesystem o da settori danneggiati. Nel primo caso, quello in cui vi è un errore del filesystem, normalmente non va ad impattare sull’integrità, e quindi sulla recuperabilità dei dati.

Se parliamo di inaccessibilità determinata da settori danneggiati o danneggiamento fisico del drive, lì potremmo avere qualche problema in più rispetto e alla recuperabilità e alla difficoltà del lavoro stesso di data recovery.

È possibile procedere con un’analisi del disco, bypassando Windows, con ChallengerOS Rocket, che permette di analizzare il drive, senza sottoporlo ad ulteriori sforzi, in maniera live, senza passare per Windows.

Puoi leggere di più su

https://www.recoveryitalia.it/blog/recupero-file-directory-danneggiata-illeggibile/

Hai bisogno di aiuto o desideri una consulenza ?
Puoi contattare il nostro staff tecnico all'indirizzo info@recoveryitalia.it o al nostro call center:
Numero Verde: 800.178.951