recovery italia punti di forza

Recuperare dati da un hard disk letto che non copia i file

Se un hard disk viene letto perchè non permette il trasferimento dei file? Vediamo come recuperare i dati da un hard disk letto che non copia i file, si mostra lento ed emette rumori anomali.

Sintomatologia

La problematica principale dell’hard disk di oggi si è presentata durante la copia di alcuni file. Il trasferimento non poteva essere portato a termine, come se il comando di Copia e Incolla non funzionasse.

L’hard disk appare molto rallentato, emette rumori anomali ripetuti e ridondanti.

Nonostante il calo di performance l’hard disk è stato sempre rilevato in maniera corretta e regolare. Quando però l’utente va a lavorarci su, come per il trasferimento dei file non riusciamo a portare a termine la procedura.

L’hard disk ha subito un urto, ma nonostante questo l’utente ha continuato ad utilizzarlo poichè correttamente letto, ed inizialmente senza alcuna problematica di funzionamento.

Recuperare dati da hard disk che non copia i file

Diagnosi

La diagnosi tecnica di un hard disk che emette rumori potremmo definirla “una diagnosi manuale”. Ciò vale a dire che, in caso di hard disk caduto, questo verrà immediatamente analizzato in Camera Bianca al fine di verificare lo stato del gruppo testine e delle superfici. Nessun professionista andrà mai a collegare un hard disk caduto ad alcun software, anche professionale, perchè lo esporrebbe ad inutili rischi dovuti alla forzatura, su uno scenario già potenzialmente molto grave a causa della caduta.

Nei casi in cui non vi è stata caduta del drive, ma questo emette rumori anomali, il tecnico che esegue la diagnosi lo analizza con strumenti di analisi professionale e provvede immediatamente a disconnetterlo non appena si avvertono rumori anomali.

L’hard disk di oggi viene letto ma non copia i file, evidenzia un danneggiamento meccanico che implica un intervento sulle testine in Camera Bianca.

Attività tecnica e recupero dati

Il primo step è quello di portare l’hard disk in Camera Bianca, procedere all’apertura ed al trapianto delle testine.

Per eseguire il trapianto della componente meccanica occorre un hard disk esattamente identico, con lo stesso gruppo testine, che sia quindi perfettamente compatibile con il paziente a cui farà da donatore per la componente meccanica danneggiata.

Una volta terminato il trapianto potremo verificarne la capacità del drive di affrontare la lettura analizzandolo con il sistema ChallengerOS Rocket, andando ad analizzare la superficie magnetica, con la creazione dell’immagine e del clone del drive.

Analisi della superficie danneggiata con mappa LBA di ChallengerOS

Valutazioni

L’analisi dei settori della superficie magnetica che possiamo verificare utilizzando Rocket e la sua LBA Map ci permette di correggere, saltare con tecnica jump o selezionare zone manualmente, andando così ad estrarre la superficie, ed ottenere il miglior risultato possibile. ChallengerOS permette di estrarre dati da hard disk con condizioni della superficie magnetica molto precarie, ottenendo l’unico e il più completo risultato possibile.

Come fare il clone di un hard disk con ChallengerOS e Rocket

Come fare il clone di un hard disk con ChallengerOS e Rocket. Con Challenger possiamo clonare hard disk danneggiati, analizzare il filesystem e recuperare i dati in tempo reale.

Recuperare dati da un hard disk danneggiato al livello di superficie

Recuperare dati da un hard disk danneggiato al livello di superficie è sempre fattibile? Quali difficoltà potremmo incontrare e quali casi possono rivelarsi irrecuperabili?