recovery italia punti di forza

Ata password e password utente: recuperare i dati protetti

Esiste una sostanziale differenza tra ATA password e password inserita dall utente, soprattutto per l effetto che ognuna di esse crea sul dispositivo in cui vengono rispettivamente inserite, e soprattutto sui dati. Vediamo come recuperare i dati protetti da ATA password o password dell'utente.

ATA password e password inserita dall'utente: principali differenze e conseguenze sui dati

ATA password

Quando parliamo di ATA password ci riferiamo ad una particolare password che impedisce letteralmente l utilizzo del dispositivo.
Una memoria come un hard disk ad esempio su cui è stata inserita una ATA password non permette di accedere ai settori del disco; il dispositivo viene rilevato dal bios (dal sistema operativo) come unità disco, ma non è possibile utilizzarlo o visualizzare i file.
Un dispositivo protetto da ATA password è completamente inutilizzabile, perchè l ATA password blocca l infrastruttura vera e propria del drive.

recupero dati protetti da password

L ATA password è decisamente poco utilizzata, la troviamo per lo più in ambienti professionali soprattutto nel recupero dati; è una password che si inserisce attraverso meccanismi non proprio alla portata di tutti, la si inserisce attraverso un comando particolare del BIOS o con l'apporto di software professionali. Diciamo che i comuni utenti non hanno alcun reale motivo di scegliere di inserire un ATA password al posto di una standard  a cui siamo abituati.

Recuperare dati protetti da ATA password o da password inserita dall utente non è affatto semplice e non si tratta di una lavorazione alla portata di tutti, sono pochi gli esperti in grado di intervenire e risolvere questa tipologia di situazioni di perdita dei dati.

Password inserita dall'utente o dal box esterno

La password inserita dall utente invece può distinguersi in due modalità: la password che viene inserita per impedire l accesso e l utilizzo di un dispositivo, in ambiente professionale ad esempio (quella relazionata ad un nome utente specifico per intenderci), oppure può essere prevista dal dispositivo stesso (pensiamo a quei modelli di box usb che hanno il controller che inserisce automaticamente una password per l accesso al drive).

La password inserita dall utente così come la password prevista dal controller del box usb di un eventuale disco esterno prevede che tutti i dati siano criptati e che la chiave di scrittura dei dati sia proprio la password stessa. I dati non sono in chiaro: se si accede ad un disco protetto da password vedremo che i dati si aprono ma sono scritti con caratteri speciali incomprensibili che ne impediscono la corretta e regolare visualizzazione.
Nel caso della password prevista dal controller del box usb è necessario che si abbia a disposizione il box originale, e quindi il controller stesso, per accedere correttamente ai file durante le operazioni di recupero dati.

Recuperare dati da hard disk esterno iStorage Disk Genie

Ci siamo trovati a recuperare dati da un hard disk esterno Western Digital contenuto all’interno di un box usb iStorage Disk Genie. L’hard disk di cui parliamo ci è stato consegnato perchè in seguito ad una caduta aveva smesso di funzionare.

Recupero dati da hard disk esterni USB

La Nostra societa opera per i servizi di recupero dati da hard disk esterni con collegamento USB. Un hard disk esterno USB puo riscontrare danneggiamenti al livello di box esterno che causa mancato accesso al volume dati, o danneggiamento dell unita interna. Il recupero dati da disco rigido USB con Recovery Italia e possibile.

Recupero dati da hard disk USB

Recovery Italia interviene per il recupero dati da hard disk esterno USB. E possibile operare su hard disk esterni USB a qualsiasi livello di perdita dei dati: danneggiamento dell hard disk, formattazione accidentale, mancato riconoscimento da parte del sistema operativo, danneggiamento della porta USB o del box esterno