recovery italia punti di forza

Recupero dati SQL Server

Il caso che descriviamo è assolutamente inceredibile, e dimostra che tencnologia e inventiva possono risolvere anche i casi di perdita di dati piu' seri è complessi.
Una grandissima azienda italiana ci contatta segnalando la rottura del proprio raid 5.
Dopo la diagnosi la situazione è disperata.
Il sistema è sviluppato su 10 hard disk segate SAS da 149 gb.
Dopo la diagnosi in camera bianca i tecnici hanno riscontrato che tre di questi hard disk sono completamente esplosi.

Il server HP era partizionato in due parti, una dedicata ad sql server ed una per il backup... tutto sullo stesso server !
Il sistemista sicuramente ha commesso un errore gravissimo un unico raid 5 per i dati ed il backup !

La situazione sembra disperata.
Un raid 5 con tre unità mancanti è irrecuperabile matematicamente.
I nostri tecnici hanno comunque verificato che il numero di MFT Entries era estremamente limitato, venivano dichiarati esclusivamente i files mdf e ldf di SQL Server.
Inoltre il numero elevato di unità e lo stripe importante rendevano possibili letture di stripes contigui importanti.
I tecnici hanno ricostruito il raid utilizzando delle unità fake ricostruendo i files con una superficie scattered.

Naturalmente i files mfd erano illegibili, ma contenevano molti dati.
Il progettista del software che utilizzava il database ha utilizzato in realtà poche tabelle e senza intergrità referenziale o indici e relazioni.
Abbiamo progettato un carver robot in grado di analizzare la superficie binaria del file mdf e ricostruire i record validi direttamente inserendoli nella tabella corrispondente al pattern di parsing.
Per ottenere questo siamo stati settimane ad eseguire un reverse engineering di sql server.
Il risultato ?
16.000.000 di record perfettamente funzionanti !