recovery italia punti di forza

Le cose più importanti da sapere sulla sincronizzazione degli Iphone

Qual è la differenza tra sincronizzare un iPhone ed eseguire il backup dei dati al suo interno? In molti si domandano se la sincronizzazione sia la stessa cosa del backup o no. La risposta è negativa, sincronizzazione e backup sono due procedimenti diversi con finalità ben precise. Di seguito spiegheremo come sincronizzare un iPhone, oltre alla reale differenza tra questa procedura e l'esecuzione di un backup con il melafonino, illustrando una mini guida passo dopo passo su entrambe.

Sincronizzare un iPhone: ecco cosa significa

Sincronizzare un iPhone significa rendere disponibili contemporaneamente i dati presenti nel telefono sul computer, indipendentemente dal sistema operativo in uso (PC Windows o Mac). Il processo di sincronizzazione può avvenire anche con servizi cloud, come ad esempio iCloud (foto, video e file vari), Gmail e Outlook (email). Non tutti lo sanno, ma è possibile sincronizzare iPhone anche con i dispositivi Android (smartphone e/o tablet con il sistema operativo mobile ideato da Google).

La differenza tra la sincronizzazione e il backup

Come detto in apertura, la sincronizzazione e il backup sono due processi diversi, anche se in apparenza possono sembrare simili. Da una parte, la sincronizzazione opera in tempo reale. Che cosa significa? Ad ogni azione che eseguo su una determinata cartella, ne corrisponde una esatta su un altro dispositivo. Ipotizziamo di aver sincronizzato iPhone con il Mac tramite un servizio cloud come può essere Foto (di proprietà di Apple). Se andiamo a scattare una foto con l'iPhone, questa automaticamente comparirà anche nella libreria di Foto dopo pochi istanti. Lo stesso meccanismo avviene anche se decidiamo di cancellare una foto, l'operazione verrà replicata anche sul Mac. Ma cosa succede se cancelliamo un'immagine presente nella galleria di iPhone per sbaglio e abbiamo attivato la sincronizzazione con il servizio Foto sul Mac? La foto viene cancellata. Gli utenti più esperti sanno che in realtà la foto è ancora recuperabile entro 40 giorni dalla sua eliminazione (vedi Album Eliminati di recente), molti altri però pensano di aver perso la foto per sempre. Un altro esempio pratico. Ipotizziamo di aver attivato la sincronizzazione di iPhone con il Mac e all'improvviso il melafonino o il computer finiscono tra le mani di malintenzionati, che eliminano o alterano i nostri dati. Avendo soltanto la sincronizzazione, tutti gli eventuali file cancellati vanno perduti per sempre. Per concludere, sincronizzare un iPhone significa trasferire in tempo reale i dati più aggiornati dal telefono al computer o in qualsiasi altro dispositivo compatibile (come può essere ad esempio un Apple Watch o uno smartphone Android). E se è vero che la sincronizzazione implica un salvataggio in tempo reale, è altrettanto vero che non esiste un salvataggio nel tempo. Con la prossima spiegazione renderemo più chiaro il concetto di salvataggio nel tempo appena espresso.

Il termine backup è associato al salvataggio nel tempo. Quando si esegue un backup dei dati, quest'ultimi rimangono inalterati nel tempo in una specifica cartella di un dispositivo. I file in esso contenuti non vengono alterati da alcuna eventuale modifica eseguita sulla stessa cartella conservata in un altro dispositivo, come invece avviene per la sincronizzazione. Per rendere meglio l'idea ecco un esempio pratico. Ipotizziamo di essere partiti in vacanza a Lisbona e di aver scattato un centinaio di foto nel quartiere Belen con il nostro iPhone. Al nostro rientro in Italia, per paura di perdere le immagini, decidiamo di salvarle su una pen drive, dove andiamo a creare una nuova cartella. Abbiamo appena eseguito un backup manuale delle foto scattate con iPhone. In ogni caso, esistono anche software o app che realizzano backup di foto, contatti in rubrica o altri tipi di file in maniera automatica soltanto con un click.

Conclusioni

Arrivati a questo punto dovrebbe essere chiara la differenza sostanziale tra la sincronizzazione di un iPhone e il backup dei dati al suo interno. Se intendiamo avere i file sempre aggiornati a disposizione in tempo reale su più dispositivi diversi allora occorre procedere con la sincronizzazione. Invece, se si vuole salvare una determinata cartella, senza più modificare i dati al suo interno, l'azione da adottare il backup dei file, che rimarranno inalterati anche qualora dovessimo apportare delle modifiche ai dati originali. Il consiglio dell'esperto è quindi realizzare sempre un backup dei nostri dati, in maniera routinaria, così da non dover mai affrontare la brutta esperienza dei dati persi!