recovery italia punti di forza

Recuperare i dati da un hard disk usb caduto a terra che emette rumori metallici

Vediamo come recuperare i dati da un hard disk esterno usb caduto a terra, che non viene più riconosciuto dal sistema operativo Windows.

hard disk usb caduto a terra

L’hard disk di cui vi vogliamo parlare oggi è un hard disk esterno usb, della capacità di 1Tb, utilizzato per l’archiviazione di file fotografici. Immaginate il classico disco esterno che contiene tutte le foto delle vacanze. Non saranno file di lavoro, ma di certo non meno importanti e con la stessa identica possibilità di perderli senza preavviso.

L’hard disk esterno dopo la caduta emette rumori ciclici o metallici

La prima sintomatologia di un hard disk esterno usb caduto a terra è sicuramente un rumore anomalo che segue il colpo. Tutti noi, di fronte ad un'analoga situazione tenteremmo di far ripartire il drive esterno per verificare se e quali danni abbia provocato la caduta. Se siamo fortunati il nostro disco ripartirà e avremo giusto il tempo di salvare i nostri dati sul pc o su un altro dispositivo esterno, e non saremo costretti a ricorrere ad un intervento specifico di recupero dati.

Se la fortuna non è dalla nostra parte, invece, potremmo trovarci ad affrontare uno di questi scenari:

Nessun hard disk è immune ad una perdita dati, ancor di più se riceve urti o cadute. Anche nella situazione in cui un drive cada e sembri ripartire senza problemi, il danneggiamento potrebbe verificarsi comunque successivamente e in maniera completamente inaspettata.

Il nemico numero 1 dei nostri dati è, dopo la caduta si intende, proprio l’azione che andiamo a compiere noi utenti dopo il colpo. Presi dal panico ci apprestiamo a riaccenderlo subito per verificare che funzioni ancora, collegandolo al Pc. Così facendo dimentichiamo completamente quali danni irreparabili potrebbe costarci anche un solo tentativo di riavvio dell’hard disk caduto.

Ci basti pensare che ogni volta che colleghiamo l’hard disk esterno usb al Pc, e proviamo a farlo ripartire, questo gira in maniera anomala, al 90% le testine compiranno movimenti fuori asse provocando danni irreparabili sulla superficie magnetica. Risultato di questa decisione graffi sulla superficie magnetica e dati irrecuperabili.

La maggior parte degli utenti tende a sottovalutare sia il trauma che può provocare la caduta su una componente delicata come l’hard disk, sia quanto nociva possa essere la nostra azione di riavvio del drive, che a noi sembra assolutamente innocua.

Eppure, spesso, la non recuperabilità di un hard disk caduto è data proprio dall'azione successiva all'evento accidentale.

Come intervenire dopo la caduta di un hard disk?

Esistono fondamentalmente due possibilità di intervento su un hard disk esterno usb caduto e danneggiato:

1. Contattare un’azienda di data recovery professionale che ci aiuti a recuperare i nostri dati

2. Scegliere un servizio di Live Data Recovery, che permetterà una diagnosi professionale remota e ci indicherà lo stato reale del disco e gli eventuali step da seguire per il recupero dei dati persi.

Contattare un’azienda professionale di recupero dati ed inviare il drive per una diagnosi preliminare è sempre l'azione consigliata. Una diagnosi professionale ed avanzata sul drive caduto ci consente di valutare nell'immediato il reale danneggiamento e la potenziale recuperabilità dei dati.

Richiedere una diagnosi remota, invece, può essere una buona scelta nelle situazioni in cui il drive non è facilmente trasferibile presso un'azienda di recupero dati (pensiamo a grandi PA, tribunali, uffici di polizia, ecc che possono incontrare ostacoli nei permessi ). Una connessione remota con i nostri specialisti potrà verificare lo stato di salute del drive e indicarci le modalità per recuperarlo, ove possibile anche da remoto.

Il nostro sistema di Live Data Recovery è uno strumento valido e professionale per diagnostica e recupero dati da remoto, che, senza troppa fatica, può essere davvero uno strumento alla portata di tutti. Permette di avviare operazioni di diagnosi avanzata sul drive, lettura della superficie magnetica, e recupero dei dati. Senza spostare l’hard disk dalla tua scrivania!!

Evita qualsiasi operazione che possa mettere a rischio il tuo drive come tentativi ripetuti di riavvio, operazioni fai-da-te con software scaricati online e affidati solo a tecnici professionisti e a laboratori specializzati nell'apertura degli hard disk.

Puoi scoprire di più su www.recoveryitalia.it o contattando i nostri operatori.

I tuoi dati sono preziosi, non rischiare di perderli.

Hai bisogno di aiuto o desideri una consulenza ?
Puoi contattare il nostro staff tecnico all'indirizzo info@recoveryitalia.it o al nostro call center:
Numero Verde: 800.178.951