recovery italia punti di forza

Guida Recupero dati parte terza : le tre regole del data recovery

Prima di iniziare ad affrontare il nostro caso di perdita di dati è fondamentale apprendere le tre regole del data recovery. Se seguirete queste tre regole sarete in grado di affrontare da soli qualsiasi caso di perdita di dati ed avrete successo di fronte a qualsiasi situazione.

Regola numero 1 del Data Recovery:  Eseguire una diagnosi corretta del problema

anche se non siete dei tecnici con anni di esperienza nel recupero dati, ( in ogni caso sono pochissimi al mondo ) possiamo raggiungere la consapevolezza del problema con semplici ragionamenti ed il nostro corso naturalmente.
Prima di tutto dobbiamo analizzare il problema in modo analitico e seguendo la semplice logica.

Facciamo alcuni esempi:

Abbiamo cancellato dei dati come comportarsi ?

Se abbiamo semplicemente cancellato dei dati nel computer è chiaro che il nostro hard disk funziona e l'unica attenzione che dobbiamo avere è mantere l'inalterabilità del supporto ( vedi regola numero 2 ). Non abbiamo bisogno di rivolgerci a specialisti e un software trovato sul web dovrebbe essere sufficiente per recuperare i dati. Ce ne sono migliaia ma il principio di funzionamento è lo stesso.

Il mio hard disk non viene riconosciuto come comportarsi ?

Il mancato riconoscimento del drive da parte di windows puo' essere dovuto a moltissime ragioni. in ogni caso ragioniamo prima di qualsiasi azione.

Il sistema challengerOS potrà aiutarvi a diagnosticare il problema con precisione, ma se challengerOS non rileva il dispositivo dovete fermarvi.

Attenzione !
Se il drive emette rumori è inutile insistere, un hard disk contiene elementi mobili ad altissima precisione,continuare ad accenderlo lo renderà irrecuperabile.

il mio hard disk è caduto a terra come comportarsi ?

Inutile insistere nel tentare un accesso ad un disco caduto a terra, nella maggior parte dei casi non otterete alcun risultato, se non quello di distruggerlo definitivamente.

Regola numero 2 del Data Recovery:  Garantire l'inalterabilità del dispositivo

Prima di eseguire qualsiasi operazione di recupero dati è necessario garantire che il dispositivo originale, che ha subito la perdita dei dati non venga scritto in alcun modo, banalmente, dobbiamo lavorare su di una copia dello stesso.

Sembra banale ma la maggior parte degli utenti che perdono dati, installano programmi sullo stesso computer per tentare di recuperane i dati, molto comune nei portatili, ed è il peggiore errore che si possa commettere.

Prima di procedere a qualsiasi operazione è necessario creare una immagine del dispositivo originale, per poter lavorare su di una copia senza correre alcun rischio e avere la possibilità in caso di errore di poter tornare indietro.

Lo vedremo nella sezione dedicata alla clonazione dei supporti.

Regola numero 3 del Data Recovery:  Fidatevi solo di Voi stessi

Per recuperare i dati dal Vostro hard disk non avete per forza bisogno di un esperto, potete farlo da soli senza problemi, è importante sapere, che anche il tecnico più esperto non ha alcuna percezione di come funzioni un hard disk ed utilizza lo stesso software che potete trovare voi sulla rete.

La vostra fantasia e determinazione sono la chiave del successo.

 

 

 

 

 

ChallengerOS é finalmente on line !

ChallengerOS è il sistema operativo progettato nei laboratori di Recovery Italia, direttamente dai Nostri specialisti. ChallengerOS vanta incredibili prestazioni, e Ti permette anche di recuperare personalmente i dati che hai perso.

Comportamento in caso di perdita di dati | Cosa fare se abbiamo perso i dati ?

Hai perso i dati? Non sai cosa fare? Niente panico, non improvvisare soluzioni maldestre e affrettate. Mantieni la Tua memoria nelle stesse condizioni evitando di installare software di recupero dati che nella maggior parte dei casi si rivelano inutili. Non peggiorare la situazione e rivolgiti agli esperti.

Guasti tipici degli Hard Disk, strategie di recupero

I danneggiamenti e i guasti tipici degli hard disk sono per lo più tre: danneggiamento meccanico, danneggiamento magnetico e danneggiamento elettrico. Ognuno dei guasti implica operazioni tecniche per il recupero dei dati diverse tra loro, in termini di strumentazioni, e di complessità delle procedure.