Data Recovery Heroes.

Recovery Italia® può aiutarVi a risolvere con successo qualsiasi caso di perdita di dati.

preventivo immediato

CUDA MPI La tecnologia per attaccare qualsiasi tipo di password e sistemi cifrati

27/11/2017
BASIC KNOWLEDGE

La tecnologia CUDA è un sistema prevettato da NVIDIA per utilizzare GPU in abiti diversi a quelli grafici.
Essendo le GPU dotate di un numero enorme di CORES, si è pensato di sfruttare la capacità computativa dei cores delle GPU per utilizzo diverso.

Esempio : Differenze tra un Intel I7 e una GPU NVIDA GTX 980

I processori moderni, sono estremamente veloci ed la performance sulla singola istruzione è fantastica, ma in ogni caso una computazione matematica qunado debba essere eseguito un codice con miliardi di istruzioni come quello per attaccare una password complessa non è sufficiente.

Per esempio un processore INTEL I7 ha 4 Cores mentre una GTX 980 ha ben 2048 CUDA Cores !
La potenza dei singoli core di una GPU non è mai paragonabile a quella di un processore tradizionale, oltre altri grandi limiti, ma la grande occasione è il numero di processi simultanei che si possono lanciare.
E' inoltre vero che le singole istruzioni vengono computate in molto più tempo rispetto una CPU ed i singoli cores hanno limitate capacità ma immaginate un codice specifico per eseguire calcoli matematici ottimizzato cosa potrebbe fare.

Cosa c'entrano le GPU con il recupero dei dati

Molto Spesso nel recupero dati professionale ci si confronta con casi estremi, in cui è necessario decifrare un hard disk o un dispositivo, per diverse ragioni, il cliente puo' aver perso la password di accesso, o il campione da analizzare è stato protetto da cifratura per occultare dati aziendali o dati a cui nessuno deve avere accesso in alcun modo.

ricordo un caso di un hard disk cifrato con pointsec dove un solo file doveva essere recuperato e questo file non solo insisteva su un hard disk danneggiato, ma il disco era cifrato con POINTSEC e il file da recuperare era conenuto in un archivio RAR protetto con una password alfanumerica di 32 caratteri. Il computer che ospitava questo file era protetto da una cassaforte inserita in una area ad accesso controllato da vigilanza armata.
Il file nello specifico era un xml contenente una tabella fornitori parametri di una multinazionale il cui valore era di circa 250.000 euro.

Oggi questo tipo di esigenza è sempre più forte, visti gli attacchi costanti dei virus cryptolocker, il cui obiettivo è chiedere il riscatto per la decifratura dei propri dati.

Come viene implementato un attacco password utilizzando Tecnlogia GPU

Nella teoria è molto semplice, viene creato un codice specifico con istruzioni per GPU ed ottimizzato per il tipo di attacco e di infrastruttura.
Le computazioni vengono distruibuite sulle singole GPU nel singolo server.
Per ottimizzare al massimo la potenza di calcolo viene utilizzata un server linux con molti slot PCI express.

Creazione del sistema di computazione distruibuito

Un server linux con tre GPU CUDA NVIDIA 9800 con 2048 cores x 3 è gia un mostro come capacità di computazione, ma la grande potenza si ottiene sviluppando un cluster di server multi GPU, utilizzano la tecnlogia MPI.
Un master Centrale commissiona pacchetti di computazione distruibuita che vengono a loro volta assegnati alle diverse GPU del singolo nodo calcolandone lo stato operativo,l'impegno di carico e le temperature di esercizio.

Risultato della capacità computative e performance

Nella implemetazione realizzata in Recovery Italia per la computazione GPU didtribuita abbiamo realizzato dei benchmarks per attacco lineare brutale MD5.
Qualsiasi password complessa di 8 caratteri viene risolta entro 2/3 minuti.

Hai bisogno di aiuto o di maggiori informazioni ?

Contatta il nostro call canter o inviaci una richiesta di assistenza a info@recoveryitalia.it. I nostri esperti sono a tua completa disposizione per una consulenza gratuita.

numero verde recovery italianumero verde recovery italia
numero verde recovery italia numero verde recovery italia
Come recuperare i dati da un disco Lacie che non funziona più

I dischi rigidi esterni Lacie sono tra i prodotti più apprezzati da coloro che hanno bisogno di archiviare e trasferire dati in modo rapido e sicuro. Grazie alla loro velocità e funzionalità, questi dispositivi si sono guadagnati infatti la fiducia di utenti di ogni tipo, dalle famiglie ai professionisti. Può capitare, però, che nel corso del loro ciclo di vita possano presentino delle pr

Come recuperare i dati da un disco esterno WD My Passport che fa rumore

Hai collegato il tuo disco esterno WD My Passport al computer Windows o MacOS come fai regolarmente e senti dei rumori sospetti? Vediamo più nel dettaglio quali sono le cause e soprattutto, considerando il rischio di guasti e malfunzionamenti, cosa fare per poter recuperare i file conservati sull’unità esterna.

Come recuperare i dati da SSD WD Blue SA510 the BLUE BUG

Gli Hard Drive SSD Blue sembrano affetti da un nuovo BUG che abbiamo chiamato the BLUE BUG. Il Drive non viene riconosciuto da nessun computer e adattatore. In questo articolo esaminiamo il bug e illustriamo il metodo di recovery.

Come recuperare i dati da un disco esterno Seagate che non si avvia

Come tutti gli hard disk anche gli hard disk Seagate può andare incontro a guasti e malfunzionamenti e non avviarsi più. Come risolvere il problema? Come recuperare i dati?

Recovery Italia® GROUP

DATA RECOVERY SERVICE SRL
Via del Fosso Centroni, 4 Roma (RM)
PIVA.: 14931361001

Sede di Roma Sud

Via del fosso centroni, 4
00118 ROMA
Call Center 39 06 98357672
Email: info@recoveryitalia.it

METRO A ANAGNINA
Sede di Roma Prati

Via Attilio Regolo 19
00192 ROMA
Call Center 39 06 98357672
Email: info@recoveryitalia.it

METRO A LEPANTO
Sede di Milano

Via Santa Maria Valle, 3
21220 Milano
Call Center 39 02 00611518
Email: info@recoveryitalia.it

METRO M3 MISSORI