Data Recovery Heroes.

Recovery Italia® può aiutarVi a risolvere con successo qualsiasi caso di perdita di dati.

preventivo immediato

Come recuperare i dati da un SSD che non viene riconosciuto dal PC: ecco le soluzioni più efficaci

Quando un SSD (Solid State Drive) smette improvvisamente di essere riconosciuto dal computer, è una situazione frustrante che può portare alla perdita di dati importanti.

Normalmente su questo disco viene installato il sistema operativo e i software per le task di cui ti occupi abitualmente, ma negli ultimi modelli di laptop e desktop notiamo anche che tale memoria sostituisce completamente l’hard disk a cui eravamo abituati. Possiamo trovare anche un esempio in casa Apple di questa soluzione, come nel nuovo MacBook Pro a cui abbiamo anche dedicato un articolo sul nostro sito.

Vedere l’SSD che non viene più riconosciuto dal PC può quindi portarvi a pensare di aver perso anche documenti e dati molto importanti, come ad esempio quelli della vostra azienda.

La buona notizia è che esistono diverse strategie che possono aiutarvi a recuperare i vostri dati da un SSD non riconosciuto che cercheremo così di approfondire nelle prossime righe del nostro articolo.

Come recuperare i dati da un SSD che non viene riconosciuto dal PC

Quali sono le possibili cause per le quali l’SSD non vien più riconosciuto dal PC

Prima di precipitarci nella risoluzione del problema, dobbiamo comprendere innanzitutto quali potrebbero essere le cause per cui il pc non riconosce più l’SSD. Tra queste possiamo trovare:

· Danni fisici: urti, cadute, esposizione all'acqua o altre circostanze che danneggiano il drive · Guasti del firmware: problemi nel software incorporato nell'SSD

· Problemi di compatibilità: incompatibilità tra l'SSD e il sistema operativo o altri componenti hardware

· Errori umani: come la cancellazione accidentale di partizioni dall'SSD

A tutto ciò si aggiungono eventuali errori del sistema, come i guasti elettronici, che possono riguardare anche le unità SSD.

La verifica delle connessioni e della compatibilità

La prima cosa da fare quando un SSD non viene più riconosciuto è controllare se si tratta di un problema software o hardware.

La verifica delle connessioni fisiche e il test dell'SSD su un altro computer possono aiutarvi a escludere o confermare un problema di questo tipo. Prima di tutto, assicuratevi che l'SSD sia correttamente collegato al computer. Staccate e ricollegate i cavi dati e di alimentazione per essere sicuri che non ci siano problemi nelle connessioni.

A questo punto, se tale operazione non ha dato i frutti sperati, provate a collegare l'SSD a un altro computer per vedere se il problema persiste. Se su un'altra macchina il dispositivo funziona regolarmente, allora potrebbe esserci qualche incompatibilità con il vostro sistema operativo, BIOS o firmware della scheda madre. In tal caso, informatevi sul sito del produttore dell'SSD riguardo eventuali aggiornamenti software che possano risolvere il problema.

La riparazione del firmware e l’aggiornamento dei driver

Se l'SSD è visibile nel BIOS ma non nel sistema operativo, potrebbe essere necessario aggiornare i driver. Bisogna quindi visitare il sito del produttore del dispositivo per scaricare eventuali driver che sono disponibili per l’aggiornamento e seguire con attenzione la procedura guidata per l’installazione.

Come detto in precedenza, il problema dell’SSD non riconosciuto potrebbe essere causato da un guasto del firmware. Se si sospetta che il firmware sia la causa, è possibile cercare sul sito del produttore (o su Google) eventuali tool per la riparazione e il recupero del firmware dell'SSD.

Attenzione: questo processo può essere complesso e comportare ulteriori rischi, come la perdita definitiva dei dati. Proprio per questo motivo, se non avete molta dimestichezza sulla questione, è consigliabile affidarsi a professionisti specializzati.

La gestione delle partizioni e il processo di formattazione

A volte, come abbiamo anche accennato in precedenza, il problema è legato alla mancata visualizzazione dell'SSD nel sistema operativo. In questi casi, puoi provare a gestire le partizioni e formattare l'unità. Utilizzate la funzione relativa al gestore di dischi del vostro sistema operativo (qui troverete maggiori informazioni in merito a Windows) per verificare se l'SSD è presente nelle partizioni.

In caso contrario, provate a creare una nuova partizione e ad assegnarle una lettera di unità. Ricordate che creare una nuova partizione può portare a una perdita permanente dei dati; quindi, muovetevi con cautela e procedete solo se siete certi che i vostri dati possano essere recuperati in seguito.

Se l'SSD viene visualizzato come "Non allocato" o "RAW", potreste dover formattare l'unità. Questa operazione cancellerà tutti i dati presenti sull'SSD, ma in alcuni casi potrebbe essere l'unica soluzione per farlo funzionare correttamente. Questa è l’estrema possibilità che si può tentare, ma vi consigliamo di muovervi solamente dopo aver provato tutte le altre opzioni di recupero menzionate in precedenza.

Come recuperare i dati da un SSD non riconosciuto: le ultime mosse da provare

Se avete tentato tutte le soluzioni sopra elencate senza successo, la prossima tappa è il recupero dei dati. Esistono vari software di recupero dati sul mercato che possono aiutarvi a recuperare i dati persi, sia gratuiti che a pagamento.

Online sono presenti diverse soluzioni, come ad esempio quelle che ha creato Wondershare o EaseUS, forse le due case software che mettono a disposizione tool leggermente più semplici da utilizzare grazie alla loro interfaccia molto intuitiva. Chiaramente la semplicità ha un costo: avrete a disposizione una prova gratuita, ma per il recupero dei dati dovrete sottoscrivere un piano di abbonamento (è disponibile anche una licenza annuale abbastanza economica).

Molti software di recupero consentono un'analisi preliminare gratuita dell'SSD per verificare se i dati sono effettivamente recuperabili. Se il vostro dispositivo risultasse accessibile al software, potreste procedere all'acquisto della versione completa e avviare il processo di recupero delle informazioni utili perdute.

Come ultima spiaggia, se il problema del vostro SSD non riconosciuto persiste o se si verificasse una perdita permanente dei dati, il ricorso a un centro di recupero dati potrebbe essere la soluzione più sicura ed efficace. In questo caso i nostri tecnici sono sempre a tua disposizione e potrai contattarci al numero 06.98357672 o via mail a info@recoveryitalia.it.

Nas infetto? Ecco come recuperare i dati dal vostro dispositivo nel caso fosse stato attaccato da virus informatici

Se state leggendo questo articolo, probabilmente avete avuto la sfortuna di subire un attacco di ransomware sul vostro sistema NAS e ora siete alla disperata ricerca di una soluzione per recuperare i vostri dati crittografati. La buona notizia è che non siete soli: esistono metodi affidabili per ripristinare i file persi e proteggervi da futuri attacchi informatici. In questa breve guida, vedremo

Recupero dei dati da un iMac con scheda madre danneggiata: tutte le soluzioni che potete sfruttare

Se la scheda madre dovesse venire danneggiata, il vostro iMac potrebbe smettere di funzionare correttamente, causando possibili perdite di dati o rendendoli comunque inaccessibili. Ci sono diverse cause che possono portare al danneggiamento della scheda madre.

Recupero dati da smartphone Android con scheda madre danneggiata

Cosa succede quando il telefono smette di funzionare non per un guasto qualsiasi, ma per il danneggiamento della scheda madre? È possibile recuperare tutti i dati e come? Facciamo chiarezza su questi aspetti che interessano ogni proprietario di uno smartphone Android (e non solo).

Come recuperare i dati da un SSD che non viene riconosciuto dal PC: ecco le soluzioni più efficaci

Quando un SSD (Solid State Drive) smette improvvisamente di essere riconosciuto dal computer, è una situazione frustrante che può portare alla perdita di dati importanti. Normalmente su questo disco viene installato il sistema operativo e i software per le task di cui ti occupi abitualmente, ma negli ultimi modelli di laptop e desktop notiamo anche che tale memoria sostituisce completamente l’

RECUPERO DATI DA HARD DRIVE INTERNI
SERVIZI
HARD DRIVE

Qualsiasi hard disk, anche quello che sembra più affidabile e di qualitá può tradirci improvvisamente. Recovery Italia è specializzata nel recupero dei dati da hard disk e memorie esterne con qualsiasi tipo di danneggiamento e perdita di dati, dalle formattazioni accidentali, ad eventi naturali o errori umani come le cadute a terra.

dettagli
RECUPERO DATI DA MEMORIE ESTERNE
SERVIZI
HARD DRIVE

Gli Hard Disk Esterni dominano il mercato dello storage consumer.Chiunque ha una memoria esterna dove salva Foto Video e Film. La portabilit dei drive esterni li espone a rischio di shock fisici e cadute a terra.

dettagli
RECUPERO DATI DA SISTEMI RAID
SERVIZI
RAID

Recovery Italia interviene su tutti i livelli o configurazioni di Raid, in qualsiasi caso di perdita dei dati, anche quando l”array presenti numerose unitá degradate o in fault.I nostri ingegneri sono in grado di intervenire su qualsiasi tipo di assemblaggio RAID come RAID 0, RAID 1, RAID 3, RAID 5, RAID 6 oltre raid proprietari e configurazioni ibride.

dettagli
RECUPERO DATI DA SERVER E NAS
SERVIZI
NAS

Recovery Italia può recuperare dati da sistemi NAS (Netword Attached Storage) di qualsiasi produttore, e con qualsiasi tipo di danneggiamento. Il NAS é un sistema che puó essere dotato di una o più unita disco, generalmente usato per la condivisione di documenti,file ed elementi multimediali tra diverse postazioni di lavoro collegate in rete.

dettagli
Recovery Italia® GROUP

DATA RECOVERY SERVICE SRL
Via del Fosso Centroni, 4 Roma (RM)
PIVA.: 14931361001

Sede di Roma Sud

Via del fosso centroni, 4
00118 ROMA
Call Center 39 06 98357672
Email: info@recoveryitalia.it

METRO A ANAGNINA
Sede di Roma Prati

Via Attilio Regolo 19
00192 ROMA
Call Center 39 06 98357672
Email: info@recoveryitalia.it

METRO A LEPANTO
Sede di Milano

Via Santa Maria Valle, 3
21220 Milano
Call Center 39 02 00611518
Email: info@recoveryitalia.it

METRO M3 MISSORI