Recupero dati Professionale da qualsiasi dispositivo.

INFO 800 178 951 PREVENTIVO

Il degrado magnetico di un hard disk

Gli Hard disk drives di tipo elettromeccanico sono progettati su un fenomeno elettromagnetico denominato GMR magneto resistenza gigante.

A differenza di quello che la maggior parte dei consumatori possa pensare un hard disk si degrada nel tempo.

recupero dati hard disk

Il danneggiamento dei settori dell'hard disk: qualcosa di "innato"

E' vero infatti che gli hard disk tradizionali sono progettati intorno ad uno scenario di criticità funzionale, a tal punto che al momento stesso della messa in vendita, un drive ha già accumulato dei settori danneggiati. Incredibile vero?

Stando a quanto sostengono i produttori, un hard disk sarebbe vecchio a soli 15 giorni di operatività (anche meno a dire la verità!), ovvio che questa informazione è del tutto impensabile per qualsiasi utente.

Nel software di ogni hard disk ci sono sistemi e algoritmi per gestire il degrado di zone magnetiche che possono essere impegnate dai dati dell'utente come dal software del drive stesso, il proprio firmware.

Le zone magnetiche del drive, comunemente denominati settori (LBA) sono soggette a degrado funzionale naturale, indipendentemente dall'utilizzo (molti utenti sono convinti che il proprio disco è molto consumato perchè è pieno, o al contrario sono convinti di poterlo considerare nuovo perchè utilizzato pochissimo in termini di memoria dati) ma piuttosto dalla reiterazione di letture e o scritture nella stessa zona.
Non è la quantità di dati che inseriamo sull'hard disk a creare degradazione, ma è proprio l'uso e l'attività ad esporreil dispositivo a rischi di degradazione.

E' l'utilizzo a degradare un hard disk

Mentre ci sono file system che sviluppano una distribuzione dei metadati di file system ed una distribuzione dei file molto omogenea rispetto l'area LBA globale, ce ne sono altri come NTFS che tendono a sforzare maggiormente delle zone specifiche come dimostrato dalle nostre statistiche di laboratorio, dalle quali si evince chiaramente che è molto più comune il degrado dei cluster mappati da INDEX ALLOCATION piuttosto che quelli di MFT RECORD.

Questo avviene semplicemente perchè i cluster che contengono le INDEX ALLOCATION utilizzano una sottostruttura di informazioni che duplica l'originale contenuta nella MASTER FILE TABLE ( $MFT )

Banalmente, quando navighiamo nelle cartelle del nostro computer degradiamo le zone che contengono quelle informazioni - come l'elenco dei files contenuti in quella cartella.

I benchmarks di affidabilità dei drives non sono mai da considerarsi verosimili in quanto se è vero che Windows per le caratteristiche del suo file system tende a degradare in modo maggiore alcune zone rispetto ad altre

Recuperare dati da un hard disk aperto

Credeteci: questa è la storia più vecchia del mondo informatico e del recupero dati: l'hard disk aperto senza competenza alcuna è quello che purtroppo tanti utenti ancora si addentrano a fare, e quanti ancora lo faranno!

Recuperare dati hard disk esterno non presente in Gestione disco

Quante volte il nostro hard disk esterno non viene riconosciuto dal sistema? In casi come questo, quando andiamo a recuperare dati da un hard disk esterno non presente in Gestione disco, abbiamo a che fare con situazioni differenti di volta in volta.

I migliori hard disk: le prestazioni

Esistono vari dettagli fondamentali nella valutazione di una prestazione di un hard disk drive, come la valutazione del driver che gestisce il chipset specifico, la gestione delle code di cache del sistema operativo e così via.

Hard disk esterno, come e quale scegliere

Dall’ingresso in commercio di computer dotati di porte USB, il mercato dei drive esterni, inizialmente assemblati su box commerciali per poi arrivare al retail puro con gli hard disk esterni autoalimentati, ha avuto una diffusione enorme fino al punto che oggi qualsiasi utente dispone di più memorie esterne.